Il PAYOUT: perché conviene giocare alle slot online?

Il payout rappresenta un tipo di caratteristica che non deve mai essere sottovalutato che garantisce, ad un giocatore, di poter optare con maggior decisione sulle slot machine online.
Ecco il perché.

Il Payout: di cosa si tratta

Il Payout, visto come semplice dato percentuale, è un elemento che invece deve essere ovviamente esser preso in considerazione.
Questa è infatti la percentuale di denaro che viene erogato dalla slot machine stessa durante le varie mani di gioco.
Semplicemente si parla di quanto pagherà la slot machine stessa: un payout del cinquanta percento, per fare un esempio, significa che se nella slot vi sono cento euro, durante uno dei cicli di gioco, la slot pagherà cinquanta euro ai diversi giocatori.
Potrebbe accadere che, ad un giocatore vengano erogati venti euro, mentre ad un altro cinque e ad un terzo giocatore venticinque, fino al raggiungimento di quella sogli di denaro che viene rappresentata appunto dal payout stesso.
Grazie a questi particolari dati sarà possibile quindi scegliere le slot machine senza errore.

Il payout delle slot reali

Perché è meglio optare per una slot machine online e non di una reale se si prende in considerazione il payout?
Questo per il semplice fatto che, la percentuale delle slot machine reali, il payout risulta essere pari al settantacinque percento.
La restante parte compone infatti quel fondo che rappresenta il compenso che riceveranno il gestore della slot e colui che possiede il locale nel quale viene posto il cabinato.
Pertanto bisogna mettere in risalto come, tale tipologia di slot, non consente di vincere la somma di denaro completa presente all’interno della slot stessa, cosa che non bisogna sottovalutare.
Questa, infatti, verrà svuotata quotidianamente, in quanto dovranno essere prelevati i compensi, cosa che non si deve ignorare.
Procedendo con questa particolare analisi è possibile notare come, la soglia di payout delle slot classiche, risulta essere bassa rispetto quella che viene garantita dalle slot online. Keep Reading

La lana di Baby Alpaca: le caratteristiche di questo nuovo tessuto

Un nuovo tessuto
La lana del Baby Alpaca è formata da sottilissimi filamenti spessi circa 21.5micron, lo spessore di un capello è circa 70μm, è un buonissimo isolatore termico che riesce a trattenere il calore proteggendo il corpo dal freddo invernale ed inoltre è molto più resistente ma allo stesso tempo più morbida degli altri tipi di lana.Altre caratteristiche della lana del Baby Alpaca sono la morbidezza e la lucentezza che sono particolari della zona del collo dell’esemplare.

Una lana eco-sostenibile
Una delle caratteristiche di notevole importanza tutt’oggi è l’ecosostenibilità ed il rispetto degli animali.La lana del Baby Alpaca soddisfa entrambe le esigenze odierne, perché la sua produzione è controllata mentre la produzione di cashmere sta rischiando di arrecare danni all’ambiente ed agli animali, infatti nessun animale viene maltrattato durante l’allevamento. Il vello di baby alpaca è totalmente naturale ed con un solo esemplare si può trasformare il prodotto grezzo in circa 5 capi di abbigliamento, mentre un prodotto in cashmere richiede anche 5 capre.

La soluzione a svariati problemi
La lana del baby alpaca nonostante sia del tutto naturale non è per niente dannosa od irritante ed essendo priva della lanolina, cera secreta dagli ovini con funzione emolliente;perciò non provoca nessuna reazione allergica.
In aggiunta grazie alla struttura cellulare vuota il peso viene ridotto rispetto da altri capi pesanti ed ingombranti e nonostante ciò riesce a durare per svariati anni. Keep Reading

Le nuove norme per le slot machine da bar

L’Italia è tra gli stati europei con maggior presenza di slot machine, ne deriva un apporto monetario rilevante nel bilancio di esercizio dello Stato. Le finanze pubbliche risultano essere ben foraggiate da chi ha la passione per il gioco d’azzardo ma, da un altro punto di vista, la dipendenza dal “rischio” è talmente diffusa da essere stata riconosciuta dal sistema sanitario come una vera e propria patologia.

La situazione ha richiesto l’intervento del legislatore che con la Legge di Stabilità del 2016 ha regolamentato la diffusione delle macchine mangiasoldi sul territorio italiano. Nella Legge si riduce di almeno il 30% il numero dei dispositivi presenti in Italia, infatti si fissa a 4 unità il numero di macchine per esercizio commerciale. Le attività devono essere concessionarie e avere una superficie operativa di almeno 20 mq. Le slot non devono essere esposte al pubblico, ma disposte in un luogo riservato, accessibile solo mediante autorizzazione dell’esercente e dietro verifica, con documento, della maggiore età dell’usufruente.

L’obiettivo è debellare il gioco d’azzardo minorile, è per questo che nei luoghi con maggiore affluenza di minori – come edicole, stabilimenti balneari, ristoranti, circoli privati e alberghi – è vietata in maniera assoluta la detenzione di dispositivi da gioco. Una soluzione proposta è quella di realizzare case da gioco con orari di apertura scrupolosi e sempre distanti da scuole, parchi e luoghi di culto.

Questo serve a salvaguardare le fasce “deboli” dei cittadini italiani, ma penalizza molto gli imprenditori di questo settore, che si vedono limitati, a livello operativo e commerciale, sia dai regolamenti regionali e comunali sia dalle disposizioni della Legge di Stabilità. Il business del gioco deve anche fare i conti con la pubblicità, che è vietata per i non concessionari di slot macchine e concessa agli autorizzati ma a determinate condizioni. La pubblicità non deve essere ingannevole o invogliare al gioco estremo per migliorarsi socialmente e finanziariamente, inoltre non può sorvolare sui rischi di perdite né tanto meno può promettere guadagni facili. Keep Reading

Come far salire il proprio sito su Google

Per ottenere un buon posizionamento sui motori di ricerca, è fondamentale seguire alcuni semplici accorgimenti, e farsi aiutare da strumenti facilmente reperibili online, anche a titolo gratuito.

Le basi: la SEO

Scalare la classifica su Google, anche grazie ad agenzie come questa, significa poter guadagnare di più con il proprio sito web. Ma per farlo, è necessario partire dalla base, ovvero da quegli elementi che ne determinano il PageRank, cioè la posizione. Per far sì che il tuo sito venga indicizzato e quindi ‘notato’ da Google, tutto quello che devi fare è dare ‘valore’ alle tue pagine. Come? Attraverso l’ottimizzazione del linguaggio, che dovrà essere composto dalle keywords più significative ed inerenti agli argomenti da te trattati.

Migliora il codice di scrittura

L’ottimizzazione di un sito passa anche da una corretta costruzione delle sue parti, e dalla messa in atto di un codice più efficace, da studiare con un webmaster esperto. Tra gli accorgimenti tecnici più importanti, nominiamo: la verifica degli errori di scrittura e l’alleggerimento delle immagini, che faciliterà il caricamento della tua pagina da parte degli utenti.
Un trucco non più fondamentale ma comunque utile ad aumentare il traffico, è la presenza dei cosiddetti meta tag, di cui WordPress offre una guida interessante per l’inserimento. Essi non sono altro che mini stringhe di codice volte a descrivere il proprio sito. Più questa descrizione è fatta al meglio, maggiori saranno le probabilità di apparire in alto in classifica, e dunque più elevato sarà il numero di utenti che visiteranno la tua pagina web. Keep Reading

Come si inizia a fare trading di opzioni binarie?

In questi ultimi periodi, grazie anche allo sviluppo del World Wide Web, e di conseguenza di internet, si parla sempre più del trading basato sulle opzioni binarie.
Infatti sempre più persone, anche con questa forte crisi economica che ha colpito il paese, vorrebbero guadagnare con il trading binario.
Questo, ovvero le opzioni binarie, sono le più semplici per guadagnare nel mondo degli investimenti, e sopratutto, esistono ormai diversi broker, piattaforme che ci consentono di investire in trading di opzioni binarie, su internet, e la quasi totalità sono davvero professionali e affidabili.

Il trading di opzioni binarie:

Come dicevamo, il trading di opzioni binarie è il più facile degli investimenti perché la nostra previsione si bada sull’andamento delle azioni e noi dovremmo prevedere se questo andrà a rialzarsi, o andrà a calare,in un periodo di tempo da noi scelto prima dell’investimento del capitale.
Se il nostro investimento andrà a buon fine, in modo ovvio riceveremo una percentuale di guadagno, che varia dai 90 ai 97%, dipende dai broker. In caso contrario perderemo il nostro capitale investito inizialmente.

Cominciare a fare trading di opzioni binarie:

Come abbiamo detto in precedenza, le opzioni di trading binario sono le più semplici nel campo degli investimenti online, ma attenti, perché non è basato tutto sulla fortuna come nelle scommesse sportive o simili.
Il trading binario, svolto da principianti o trader professionisti, può diventare un vero e proprio lavoro, remunerato anche molto bene.
Per cominciare ad entrare nel mondo del trading binario,come prima cosa possiamo leggere qualche forum o qualche blog dedicato, così da farci delle idee ancor più chiare su quello che andremo a fare e svolgere, o semplicemente capiremo bene cos’è davvero questo trading di opzioni binarie.
Questo non ci insegnerà molto, ma servirà solo per muovere i primi passi verso questo mondo nuovo.
Una volta letto qualcosina, anche se ciò non è obbligatorio, dobbiamo cercare una piattaforma ed iscriverci, vi consiglio di scegliere obbligatoriamente un portale con la certificazione CONSOB e CySEC o almeno una delle due, perchè ne fanno da garante per l’affidabilità. Oltre a questo piccolo ma importante fattore vi consiglio di scegliere una piattaforma con una deposito minimo che sia alla nostra portata.
Dopo di questo, quasi tutte le piattaforme offrono dei video guida, o comunque dei corsi gratuiti da poter seguire.
Attenzione, perchè questo corso è fondamentale, infatti grazie ad esso riusciremo ad imparare la quasi totalità delle cose da saper sul mondo del trading binario.
I corsi, in genere, possono durare anche poco più di un mesetto, dipende con quale frequenza ci dedichiamo a queste guide davvero utili.
Vi consiglio, inoltre, di soffermarvi più volte sugli argomenti che non vi sono chiari o che comunque credete di avere ancora qualche dubbio.
Una volta terminata la parte teorica, se non vi sentite ancora sicuri di voi, fareste bene a passare ancora un altro po di tempo su queste lezioni.
Dopo ciò il portale vi metterà a disposizione un conto demo, quindi con soldi virtuali per allenarvi.
Infine, non vi resta che andare sul conto reale, investire e guadagnare.

Come fare soldi su Internet con piccoli lavori

Internet è un serbatoio di idee, spunti ed opportunità. La vastità e varietà di informazioni e pagine che si alternano sul web è realmente disarmante. Tuttavia la vera potenzialità delle nuove tecnologie di comunicazione globale non risiede tanto nella quantità di informazioni bensì nella qualità dei contenuti e ancor più nella capacità del singolo di potersi districare nell’infinito universo del cyber space. Internet offre molte opportunità di guadagno. A tal proposito appare opportuno chiarire un aspetto particolare, ovvero non si diviene milionari dall’oggi al domani. Internet costituisce un valido strumento per arrotondare ma come strumento va considerato. Il valore aggiunto sono le capacità del singolo individuo e la sua genialità. Offriamo, nei prossimi paragrafi, alcuni spunti per scoprire come guadagnare un po’ di soldini su internet premettendo, però, che l’elemento del successo è il singolo individuo.

Ghost writer e pay to write
Una delle grandi opportunità di guadagno offerta da internet è costituita dai pay to write e content market. Entrambe le soluzioni si basano sulla scrittura di articoli, guide, recensioni e idee. Tuttavia la modalità di funzionamento dei sistemi è divergente. Nel primo esempio, cioè i pay to write, l’autore rimane titolare dei contenuti che saranno inseriti su appositi blog o pagine web. Il guadagno è proporzionale al numero di visite che si ricevono sull’articolo, ossia sul numero di utenti che cliccano e leggono l’articolo. Il guadagno dipende dal valore dei contenuti e dalla domanda della web-community sull’argomento stesso. Il guadagno è trasferito elettronicamente dall’intermediatore del servizio su un conto personale mediante un e-money transfer tuttavia gli importi non hanno tanti zeri. I content-market sono diversi. Sono dei veri contenitori di idee dove si incontrano due figure principali: editori e autori. Gli editori richiedono un articolo e un autore lo prende a carico a fronte di un pagamento di prestazione occasionale che si basa sul numero di parole che compone l’articolo. L’articolo una volta accettato e pagato diviene proprietà intellettuale dell’editore. I guadagni non sono eccezionali e dedicando almeno 5 ore al giorno si raggiungono cifre di 30 euro a settimana che in un anno sono circa 1800 euro. Insomma non è male come idea.

Pubblicazione di video e guadagno AdSense
Altra forma di guadagno può essere individuata ricorrendo ad una piattaforma dotata di servizio AdSense. In pratica si pubblicano contenuti personali su determinate piattaforme di provider di servizi e si associano ad essi spot pubblicitari (in modo automatico). Per ogni click sul contenuto, che solitamente è un video, si ricevono delle ricompense in danaro e si rimane proprietari del contenuto stesso. Il guadagno non è sbalorditivo tuttavia contribuisce in modo valido per arrotondare. Il totale dei guadagni anche in questo caso dipende dal valore dei contenuti e dalla domanda del web, però ragionando in termini annui si arriva, pubblicando video simpatici, a guadagnare 1000 euro per anno.

Costruisci un tuo blog personale e diventa indipendente
Altra forma di guadagno è costituita nella creazione di un blog. Diventare blogger non è cosa facile e bisogna avere buone doti e passione non solo per i contenuti ma anche per la gestione della pagina. Diventare blogger significa costruire una pagina web personale e popolarla di contenuti validi e interessanti. Il blog sempre con funzionalità AdSense permette di associare contenuti pubblicitari ad ogni visita e navigazione della pagina. In questo caso i guadagni sono decisamente superiori.

Diventa un e-teacher
Sfruttando le potenzialità di internet e di alcuni provider di video-conversazioni è possibile effettuare lezioni, su un argomento particolare, a studenti in difficoltà. I pagamenti possono essere richiesti preventivamente su pay-pal.

Si possono fare soldi con le opzioni binarie?

Le opzioni binarie rappresentano quel tipo di metodo che permette, ad una persona, di poter ottenere un particolare profitto.
Bisogna però cercare di comprendere però se, tale tipologia di metodo, offre per davvero l’opportunità di poter ottenere un profitto oppure se si tratta solo di una leggenda presente sul web.

Le opzioni binare: guadagno sicuro oppure no?

Il primo quesito che bisogna cercare di risolvere consiste nel semplice fatto di capire se, effettivamente, tale metodo, offre l’opportunità di guadagnare oppure no.
Come per i paid to write, i casinò online e tanti altri metodi, risulta essere necessario mettere in chiaro il fatto che, per poter guadagnare, sarà necessario cercare di prestare la massima attenzione al tipo di sito che si utilizza.
Sul web vi sono tantissime piattaforme che permettono di poter compiere tale azione ma, ovviamente, risulta essere importante cercare di scegliere quella che risulta essere maggiormente sicura.
Procedendo in tal modo sarà possibile evitare delle sorprese che risultano essere tutt’altro che piacevoli.
Occorrerà quindi cercare di trovare le varie tipologie di piattaforme che vengono reputate come sicure sotto ogni punto di vista: procedendo in tal modo si sarà maggiormente sicuri del proprio risultato, ovvero di poter riuscire ad ottenere un profitto.

Come lo si ottiene

Ore bisogna rispondere ad un’altra domanda: se è possibile ottenere un profitto con le opzioni binarie, si ha la concreta certezza di poterlo avere in tempi che risultano essere brevi?
Anche in questo caso è bene analizzare la situazione: non è possibile ottenere subito un profitto se non si presta attenzione ad alcuni tipi di elementi che devono essere presenti quando si opera in questo campo.
Bisogna infatti sottolineare il fatto che, prima di ogni operazione, sarà opportuno documentarsi sul come procedere per poter essere in grado di svolgere, nel migliore dei modi, le varie operazioni su una di queste piattaforme.
In esse sono presenti tantissimi tipi di azioni e operazioni che possono essere svolte, le quali naturalmente devono essere analizzate con attenzione.
In questo modo sarà possibile poter evitare di effettuare operazioni proprio con quell’elemento che risulta essere poco conveniente.
Le opzioni binarie permettono di guadagnare, e di ottenere un buon profitto, solo se, chi vuole operare, cerca di essere costante e soprattutto decide di effettuare degli investimenti in maniera attenta e ponderata, senza fare troppi passi in maniera sconsiderata.
Si tratta quindi di una particolare tipologia di controllo che permetterà, ad una persona, di avere la situazione sotto controllo.
Importante poi aggiungere che, prima di guadagnare, bisogna fare pratica, riuscendo a capire alcuni segreti che si possono padroneggiare solo dopo che si utilizza una piattaforma nella modalità gratuita.
Sostanzialmente si può dire che, guadagnare con le opzioni binarie, risulta essere possibile a patto che sia possibile utilizzare tutti i vari tipi di consigli prima citati, in maniera tale da evitare errori di ogni genere.

Quali gli aspetti più importanti per realizzare un nuovo sito?

Creare un nuovo sito non è cosa semplice ed è questa una delle ragioni per cui non c’è spazio per l’improvvisazione.
La cosa saggia da fare sarebbe affidarsi ad una web agency seria e professionale come realizzazione-siti.milano.it in grado di mettere online un sito di alto livello qualitativo.

Gli aspetti fondamentali per realizzare un sito sono:

– 1 Obiettivi.
La prima cosa essenziale da fare è fissare gli obiettivi, gli scopi che si intendono raggiungere attraverso il web. Una volta che si hanno ben chiari gli obiettivi si penserà alle strategie da adottare.

– 2 Il nome del sito.
I motori di ricerca, come ad esempio Google, per indicizzare al meglio danno enorme importanza al nome dei siti, per cui è opportuno scegliere il nome giusto per ottenere maggior pubblico. Spesse volte basta solo dare il nome giusto al proprio dominio per ritrovarsi tra i primi posti sui motori di ricerca.

– 3 Il tuo pubblico.
Conoscere bene la propria nicchia è un altro aspetto fondamentale. Se, infatti, si conosce bene il pubblico (i gusti, cosa cerca, quali problematiche ha ecc..) appartenente al proprio settore, si saprà altrettanto bene cosa offrirgli.

– 4 Contenuti di qualità.
Offrire al proprio pubblico contenuti di qualità, originali, interessanti, utili e che soddisfino le esigenze dei propri lettori garantirà il successo del sito.
Contrariamente offrire scarsi contenuti e poco utili il tuo sito risulterà, ovviamente, inutile agli occhi del pubblico.
E’ consigliabile pubblicare almeno due o tre articoli (scritti in italiano perfetto) a cadenza settimanale in modo tale da far risultare il sito sempre aggiornato.
I motori di ricerca apprezzano molto i siti curati e sempre aggiornati e tendono a premiarli facendoli scalare le prime pagine.

– 5 I feedback.
E’ importante offrire la possibilità, ai propri clienti/visitatori, di poter inserire e visionare delle testimonianze. Questa pratica aiuterà il pubblico a sentirsi parte integrante del sito e garantirà la vostra serietà.

– 6 Le regole SEO.
La SEO (search engine optimization) è quella disciplina che racchiude tutte le pratiche che si svolgono per ottenere, migliorare o mantenere un buon posizionamento nei motori di ricerca. Alcune delle attività racchiuse in questa disciplina sono: Parole chiave – Velocità – Scalabilità – Attività social – Analytics – Ottimizzazione file – Tag – ecc… Tutte queste pratiche possono essere acquisite facilmente informandosi, sperimentando e facendo tantissima pratica.

– 7 Comunicazione.
Sempre più frequentemente, i visitatori, tendono a contattare per avere maggiori informazioni, spiegazioni o semplicemente per offrire sei suggerimenti.
E’ buona norma generale, non solo per i webmaster, rispondere tempestivamente sempre e a chiunque ci scriva.
Questo è molto utile anche in caso si trattasse di un sito aziendale, chi scrive, potrebbe diventare un probabile cliente ed è opportuno dedicargli del tempo.

– 8 Creare sondaggi di interesse.
Creare dei sondaggi in cui i visitatori possono esprimere la loro opinione su un determinato argomento da voi trattato o un oggetto che vendete fa sì che il visitatore/probabile cliente, si senta importante, considerato e, in tal modo, è invogliato a interagire con voi e con la vostra azienda.

Spoil Me: la vendetta a colpi di spoiler è servita

La vendetta è un piatto che va servito freddo: ecco che arriva il sito Spoil Me, che permette di potersi vendicare di chi rovina il finale di un film.

Un problema abbastanza grave

Spesso accade che, mentre si è seduti di fronte allo schermo del televisore, sia dal vivo che per messaggi arrivi una delle notizie che risulta essere tra le meno gradite di tutti i tempi: lo spoiler sul finale.
In cosa consiste questa semplice notizia?
Solo ed esclusivamente nel rivelare, ad una persona, il finale del film oppure una parte cruciale di esso, cosa che comporta un solo risultato: rabbia da parte di chi riceve tale notizia e voglia pari a zero di continuare a seguire quel film.
Ma finalmente, per coloro che vogliono assaporare il sapore della vendetta e che vogliono ripagare della stessa medicina chi ha osato spoilerare il finale di un film, ecco che arriva il primo sito web che nasce proprio per questo scopo, ovvero per fare dello spoiler nei confronti di chi ha iniziato questa guerra fredda.

Una piattaforma unica

Molte persone si divertono a fare spoiler senza apparente motivo e per questo è giunto il momento di rendergli anni ed anni di finali di film rovinati.
La piattaforma Spoil Me riesce infatti a risolvere proprio tale problema: si tratta di un sito web che contiene un vastissimo database contenente spoiler di ogni tipo su tipologie di film diversi tra di loro.
Horror, azione, drammatico, classici e film imperdibili: sono queste alcune categorie di film che potranno essere spoilerati ad una persona, facendole provare la stessa sensazione di nervosismo che si è provata nel dover subire anni ed anni di spoiler senza mai reagire.
Sul sito di Spoil Me sono disponibili diversi tipi di anticipazioni: la trama, l’attore, un momento importante e soprattutto il finale potranno essere rovinati a coloro che, in passato, hanno deciso di adottare lo stesso ed identico modo di fare, che è risultato essere tutt’altro che gradito.
Vediamo ora come sfruttare al massimo Spoil Me e farla pagare a chi ha deciso di fare dello spoiler su un film che sarebbe potuto essere magnifico senza anticipazioni poco gradite.

Spoil Me: lo spoiler è servito

La piattaforma di Spoil Me risulta essere abbastanza semplice da adoperare: nella schermata principale vi è il motore di ricerca, che garantirà ad una persona il fatto di poter trovare il titolo di quel film che potrà essere spoilerato in maniera facile e veloce.
Con Spoil Me basterà solo inserire il nome del film e vedere se, esso, risultata essere presente nella lista dei titoli.
Una volta effettuata tale operazione, ecco che tutti gli spoiler potranno essere letti e potranno essere inviati alle persone che, volontariamente e non, decidono di effettuare uno spoiler sul film che si sta guardando in televisione.
Ovviamente bisogna evitare di farsi spoiler da soli: sarebbe poco utile andare a leggere tali notizie di un film che si vorrebbe vedere, anche se il gusto della vendetta non ha prezzo.

Con Spoil Me sarà possibile rendere tutti i vari dispetti subiti in tanti anni, restituendo la piacevole notizia alle persone che hanno il vizio di fare spoiler.

La nuova evoluzione di Instagram

Instagram, che appartiene al gruppo di Facebook, ha subito una nuova evoluzione, che riguarda l’introduzione dei vari profili aziendali.

Un’aggiunta non proprio originale

Instragram ha deciso di seguire le orme di Facebook, suo proprietario, e di aggiungere una nuova funzione che permetterà, alle aziende, di riuscire ad ottenere un livello di popolarità che potrebbe essere visto come incredibile.
Tale aggiunta risulta essere quella rappresentata dai profili aziendali, ovvero quelli business, che saranno in grado di offrire, alle aziende, una visibilità maggiore all’interno del programma stesso.
Ma se in molti parlano di grande rivoluzione, altri parlano di idea sfruttata in passato da altri siti web, come appunto Facebook.
Instagram non risulta essere quindi un vero e proprio pioniere in questo campo, ma bensì è l’ennesimo sito che, visto l’ottimo successo di tale funzione, ha deciso di aggiungerlo alle sue proposte, attirando una nuova ondata di utenti pronti a sfruttare al meglio questo particolare tipo di sito web.

In cosa consiste l’aggiunta

Ovviamente, come facilmente intuibile, Instagram non ha deciso di fare un copia ed incolla della funzione che riguarderà i profili aziendali.
Il sito web ha voluto diversificare tale aggiunta, rendendola sua al cento per cento: ma in cosa si differenzierà questo particolare extra proposto sul sito web dove le foto sono le vere protagoniste?
Nella piattaforma è stata inserita la possibilità di poter aggiungere tutti i vari contatti che riguardano l’azienda, ovvero la posizione nella mappa, i recapiti telefonici e una serie di informazioni che permetteranno, ad un cliente, di poter capire dove si trova ed in cosa è specializzata quell’azienda.
Oltre al classico tasto che permette di condividere gli aggiornamenti e di esprimere il proprio apprezzamento nei confronti dell’azienda, su Instagram è apparso anche il tasto che consentirà, ai clienti ed utenti presenti sul sito, di poter contattare direttamente quell’azienda, per poter discutere dei prodotti o di altri argomenti che la riguardano.
Tale aggiunta potrebbe essere vista come maggiormente innovativa, visto che con un semplice click del mouse si potrà avere un rapporto diretto con l’azienda stessa. Keep Reading