I migliori prestiti Inpdap per dipendenti pubblici under 30: caratteristiche e come sceglierli

I migliori prestiti Inpdap per dipendenti pubblici under 30: caratteristiche e come sceglierli

I lavoratori dipendenti pubblici hanno senza dubbio un vantaggio in più per ottenere una certa liquidità utile per far fronte a diverse spese. In particolare, i lavoratori dipendenti pubblici sotto i 30 anni di età possono usufruire di ulteriori vantaggi utili ad esempio per realizzare i loro sogni come sposarsi e mettere su famiglia, ma anche ad esempio per chi desidera acquistare la sua prima casa. Questi soggetti possono contare sui prestiti INPDAP che sono delle forme agevolate di finanziamento che prevedono un rimborso con il versamento di rate costanti e dei tassi di interesse fissi che sono bassi e molto vantaggiosi.

Per poter accedere a questi prestiti occorre però essere dipendenti pubblici, vale a dire quindi avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato presso una pubblica amministrazione tra cui ad esempio il Comune oppure la Regione o gli ospedali.

Caratteristiche dei prestiti Inpdap per dipendenti pubblici under 30

I prestiti INPDAP rivolti ai dipendenti pubblici under 30 si caratterizzano per essere disponibili in diverse tipologie e spesso fanno parte di due categorie ben precise, ovvero da una parte i prestiti che vengono erogati direttamente dall’INPS, avanzando la propria domanda di prestito direttamente tramite il loro sito, mentre dall’altra ci sono quelli che invece che si possono richiedere presso banche e finanziarie convenzionate. I prestiti erogati dall’INPS sono molto spesso i piccoli prestiti, che permettono di erogare solamente delle piccole somme di denaro, e i prestiti pluriennali diretti, che invece presentano un piano di ammortamento più lungo a fronte di un importo di Gennaro più elevato che si può ottenere.

I prestiti pluriennali garantiti dall’INPS sono dei finanziamenti che vengono erogati direttamente tramite gli istituti di credito e le banche convenzionate. È l’INPS che farà quindi da garante nel caso in cui il beneficiario perda la sua vita in anticipo oppure se ad esempio perde il suo lavoro. In questa maniera, le banche saranno sicure di vedere restituita la somma di denaro che hanno concesso in prestito.I prestiti che vengono erogati tramite l’INPS si possono richiedere anche tramite il sito dell’INPS e sono connessi inoltre al limite di disponibilità delle risorse da stanziare che viene scelto in modo preventivo per ogni singolo anno finanziario.

Perché scegliere un prestito INPDAP: tutte le info

I giovani che hanno un’età inferiore ai 30 anni che sono stati assunti presso le pubbliche amministrazioni hanno la possibilità di scegliere i prestiti INPDAP tra le diverse opzioni di prestiti. C’è quindi la possibilità di optare per i piccoli prestiti se hanno la necessità di una certa liquidità che non risulta vincolata ad un determinato fine ma per far fronte a più spese che sono sorte all’improvviso. Inoltre, chi ha bisogno di richiedere delle somme di denaro abbastanza elevate e chi desidera realizzare dei progetti a lungo termine che comportano delle grosse spese, i prestiti pluriennali diretti sono perfetti in quanto sono proprio finalizzati a scopi specifici come ad esempio l’acquisto della propria casa, oppure per un matrimonio o per la nascita dei figli.

Che desidera accedere ad un prestito INPDAP deve presentare tutta una specifica documentazione che attesti il possesso di determinati requisiti, tra cui ad esempio la copia del proprio documento di identità, il proprio codice fiscale o la tessera sanitaria, e anche un documento che attesti il reddito come le ultime buste paga. Se si tratta invece di piccoli prestiti allora non sarà necessario presentare altro e non bisogna giustificare il motivo della richiesta del prestito stesso, nè allegare o presentare una specifica documentazione di spesa. Per poter fare richiesta di un prestito pluriennale diretto occorre inoltre anche allegare un certificato medico che dimostri e attesti l’affidabilità creditizia ed economica del soggetto richiedente. Vuoi saperne di più? Il sito Prestito Inpdap Dipendenti Pubblici può esserti d’aiuto.